Barrel Smoker: Fabio ci racconta come costruirlo!

Barrel Smoker: Fabio ci racconta come costruirlo!
dicembre 27 14:26 2016 Stampa Questo Articolo

Di fronte ad una passione o ad un sogno che sembra impossibile esistono due tipi di persone:

chi rinuncia per paura di fallire

chi più folle del fallimento stesso ci prova con tutte le forze fino a creare qualcosa di super!!

A noi  piacciono i folli, quelli che fanno di tutto per realizzare i loro sogni.

Ne conosciamo uno 🙂

Fabio, che non si è arreso di fronte alle prime difficoltà ed ha realizzato a mano il suo tanto desiderato Barrel Smoker…

Ecco il suo racconto

 

Che cos’è un Barrel Smoker?

Un bel giorno, girovagando in rete, mi sono imbattuto nel Barrel Smoker, affumicatore che cuoce i cibi a bassa temperatura come la migliore tradizione americana comanda.

affumicatura nel barrel smokerLa scoperta – già affascinante di per sé –  mi ha intrigato ancora di più quando ho visto che il dispositivo era stato costruito con una botte che per anni ha contenuto un famoso whisky.

A quel punto sono stato pervaso da una sorta di delirio creativo e dal forte desiderio di possederne uno anch’io.

Iniziate le ricerche, ho capito che purtroppo non sarebbe stato così semplice trovarlo, metterlo nel carrello della spesa e farselo recapitare a casa anche a qualunque costo e in qualsiasi posto si trovasse!

Infatti, con sommo rammarico, non sono riuscito a trovare venditori di Barrel Smoker.

E allora che si fa?  Ci rinuncio?

Ma niente affatto! Se vuoi un Barrel Smoker te lo devi costruire da te – ho subito pensato -.

Ma sarà così facile?

Dopo averne studiato il funzionamento ho capito che non sarebbe stato molto complicato costruirne uno. Basta avere la passione, la buona volontà e soprattutto munirsi dei pezzi di “artiglieria” giusti.

Come prima cosa sono andato alla ricerca di lei, il pezzo più importante per assicurarsi un ottimo risultato finale:

la botte

Non una botte qualsiasi, semmai un esemplare costruito con legni di rovere francese stagionati ben otto anni, perché – mi son detto – se la qualità della legna è superiore anche la qualità dell’ affumicatura lo sarà.  Sei d’accordo?

Cosa ti serve per costruire un Barrel Smoker

  1.  una botte
  2.  un cesto forato dove inserire il combustibile (carbone e/o bricchetti)
  3.  una griglia rotonda con 4 supporti
  4.  un termometro a sonda
  5.  un controllo a molla per regolare il flusso d’aria e quindi stabilizzare la temperatura
  6.  una cerniera e 20 cm di catena
  7.  una maniglia
  8.  calamite e viterie varie.

 

Per prima cosa bisogna tagliare la botte nella sua parte superiore (foto 1), quindi inserire la cerniera con rispettiva catena per impedire che il coperchio si ribalti (foto 2) e anche la maniglia per una agile apertura (foto 3);

di seguito occorre creare il foro di 6 cm di diametro a metà altezza del barile per l’ingresso dell’aria che alimenterà il braciere (foto 4); un altro foro di 7 cm di diametro in cima al portello (foto 5) dove installare il  dispositivo a molla che permetterà la fuoriuscita del fumo e stabilizzerà la temperatura (foto 6)

infine si procede terminando l’allestimento con il termometro a sonda (foto 7) e la griglia con i rispettivi supporti (foto 8), ed il gioco è fatto.

Si, ma funzionerà tutto ciò!!?

Beh, proviamo.

Carico di bricchetti il braciere, accendo e dopo dieci minuti il barrel si scalda e si stabilizza sui 225° F, la temperatura ottimale per poter condurre una cottura in low and slow. E non solo, per ben 10 ore con soli 20 bricchetti.

Non so come possa essere, ma funziona e anche bene. Al primo tentativo, come se già l’avessi fatto. A volte mi faccio paura !!!

Ma qual è la differenza con uno smoker tradizionale quale potrebbe essere un offset o un kettel?

La prima cosa che colpisce è l’intensità dei profumi che emana la botte stessa. Lo so che non puoi sentirli, ma fidati di me come se ci avessi già infilato dentro il naso; dico sempre ai miei ospiti che prima o poi divorerò anche il Barrel per come è gustoso!

Tecnicamente in cottura, a differenza dei dispositivi in ferro, in cui sono gli stessi materiali, dopo avere raggiunto la temperatura ottimale a condurre il calore, nel caso del Barrel costruito in legno le pareti della botte non raggiungono mai temperature eccessive, cosicché le tue preparazioni gastronomiche saranno coccolate ed accarezzate per ore e ore solo dal fumo caldo, intenso e profumato sprigionato dal Barrel stesso e dalla legna aromatica che più preferisci.

Tieni presente ancora che all’interno del Barrel potremmo sistemarvi anche quattro griglie che ci daranno cibo gustosissimo anche per venti voraci commensali.

Un’altra informazione non meno importante che mi sento di darti è che il mio Barrel Smoker può essere settato per le affumicature a freddo, una chicca che pochissimi dispositivi riescono a fare.

Se vuoi saperne di più, segui le mie “avventure” nel gruppo Facebook Smoke In The Barrel

Ora ti mostro il Barrel all’opera…

Primo Brisket nel Barrel Smoker

Insomma, avrai capito che ho tra le mani un sistema di affumicatura che va come un treno e non fallisce un colpo, che mi regala sensazioni e profumi mai provati prima.

La realizzazione di questo progetto è stata così casuale tanto che ancora adesso mi chiedo se sono stato io a cercare il Barrel o lui a cercare me  😆
Chi lo sa… Vedremo, ma io credo che sarà un amore eterno.
Un caro saluto a Voi tutti dal vostro
Fabio

Siamo giunti alla fine dell’ articolo. Noi di Passionebbq.it aspettiamo i tuoi commenti e i tuoi suggerimenti…!

In più, se l’articolo “Barrel Smoker: Fabio ci racconta come costruirlo!” ti è piaciuto, ti chiediamo un semplice +1 e una condivisione su Social Network!

La Newsletter di PassioneBBQ
Ricevi in anteprima le ricette, le guide e le promozioni su Barbecue e Accessori! Unisciti ai centinaia di Fan di PassioneBBQ
Rispettiamo la tua Privacy! Niente Spam, solo contenuti di valore!

Commenti

commenti

  Categories:
Vedi Tutti gli Articoli

About Article Author

Fabio
Fabio

Ciao ragazzi, sono Fabio, Judge e Table Captain della Kansas City Barbeque Society (KCBS), la società che sanziona i campionati di barbeque in tutto il mondo e promuove la tradizione e la cultura della cucina al BBQ americano. Ma chi sono queste figure della KCBS e qual è il loro ruolo? I Giudici, certificati dalla KCBS, fanno parte di una giuria di appassionati di BBQ che in occasione delle gare valutano i campioni di assaggio dei team provenienti da ogni parte del mondo; il Table Captain, invece, coordina il tavolo dei Giudici e ne gestisce i campioni di assaggio. Questo è un mondo fatto di cenere e cotture lunghissime che mi ha tanto incuriosito sino a dedicare parte del mio tempo libero alla ricerca di maggiori informazioni sparse qua e là per potere carpirne i segreti. Se sei affascinato anche tu da questo mondo seguimi nel gruppo Facebook Smoke In The Barrel

Vedi Tutti gli Articoli