Tre coltelli che ogni griller dovrebbe possedere

Tre coltelli che ogni griller dovrebbe possedere
aprile 13 09:43 2018 Stampa Questo Articolo

Nel barbecue come in cucina, spesso si sottovaluta l’importanza di alcuni attrezzi, indispensabili per la riuscita dei nostri piatti. Per qualsiasi cuoco, dal neofita alle prime armi che si diletta con il barbecue nel fine settimana al professionista che cucina per lavoro, i coltelli sono fondamentali e devono necessariamente essere affidabili e all’avanguardia.

Senza un buon set di coltelli adatto e specifico per ogni attività, si rischia di combinare più danni che altro.

A mio parere, ci sono tre tipi di coltelli che ogni appassionato di barbecue (sia professionista che amatoriale) dovrebbe avere:

  • un coltello per disossare
  • un coltello per affettare
  • un coltello da cuoco

1) Coltello per disossare

coltello disosso Victorinox

coltello disosso Victorinox

I coltelli da disosso hanno una lama molto sottile e una punta acuminata e stretta che li rende perfetti per svolgere il compito da cui ne deriva il nome, ovvero eliminare le ossa, le cartilagini ed il grasso in eccesso dalla carne e anche dal pesce. Io utilizzo il mio principalmente per trimmare e rifilare le costolette di maiale quando voglio ricavare il taglio St. Louis, e perfetto per lavorare e ricavare un French Rack di agnello e preparare una delle mie ricette preferite, il carré di agnello in crosta di pistacchi. Infine è il mio fido alleato, davvero indispensabile, quando mi cimento con il brisket, dove sappiamo bene che la parte di pulizia e di “trim” è fondamentale.

Nello specifico ho il  coltello per disossare da 15 cm Victorinox con manico Fibrox . È un coltello con lama semiflessibile utile quindi anche per sfilettare piccoli pesci, mentre l’impugnatura fibrox è costituita da una plastica porosa antiscivolo. E’ un coltello eccellente, dal prezzo contenuto.

LEGGI ANCHE  Temperatura cottura carne

2) Coltello da cuoco

Sanelli Ambrogio Supra Trinciante

Photocredit @ sanelliambrogio.it

Internazionalmente detto “coltello da chef ” è un tipo di coltello decisamente versatile, perfetto per tagliare, trinciare ed affettare. Ne esistono davvero di tutti i tipi e per tutte le tasche, tra i più ambiti ci sono sicuramente quelli della Global, ma si trovano anche ottimi modelli decisamente più economici.

Quando il gioco si fa duro entra in azione lui, il Sanelli Ambrogio Supra Trinciante Cuoco da 20 cm, che è il coltello più usato nella mia cucina. I coltelli Sanelli Ambrgio oltre ad essere abbastanza economici, probabilmente sono i migliori coltelli per rapporto qualità – prezzo. Lo uso da circa un paio d’anni ormai senza alcun tipo di problema.

3) Coltello per affettare

coltello per affettare Victorinox

coltello per affettare Victorinox

Infine, possiedo il  coltello per affettare Victorinox con manico Fibrox da 30 cm . La superficie della lama è alveolata, ha delle piccole scanalature che facilitano il taglio di alimenti ricchi di grasso e succhi, consentendo tagli sottili e uniformi senza strappi. Questi coltelli sono un must per affettare tutti i tipi di carni, ma ovviamente l’uso principale è con il brisket e con il prosciutto arrosto.

 

 

 

Commenti

commenti

  Article "tagged" as:
  Categories:
Vedi Tutti gli Articoli

About Article Author

Staff PassioneBBQ
Staff PassioneBBQ

Vedi Tutti gli Articoli