Come pulire la griglia in ghisa, come condizionarla e come eliminare la ruggine

Come pulire la griglia in ghisa, come condizionarla e come eliminare la ruggine
Ottobre 15 08:56 2021 Print This Article

Se ti stai chiedendo come pulire la griglia in ghisa se nel posto giusto!

In questo articolo vedremo nel dettaglio come pulire al meglio la griglia in ghisa, come rimuovere la ruggine e come condizionarla regolarmente.

Perché utilizzare una griglia in ghisa?

Principalmente le griglie in ghisa hanno 3 vantaggi:

  • sono molto resistenti e robuste
  • conducono molto bene il calore e lo mantengono a lungo.
  • più le usi e meglio diventano, con la giusta manutenzione infatti diventano praticamente antiaderenti.

Tuttavia un aspetto negativo c’è, le griglie anzi la ghisa in generale è vulnerabile alla ruggine, ovvero soffre particolarmente l’acqua e l’umidità.

Come pulire la griglia in ghisa

Proprio come per le griglie in acciaio il modo migliore di mantenere pulite le griglie in ghisa consiste nel grattarle subito dopo la cottura quando è ancora calda eliminando tutti i residui con l’apposita spazzola in acciaio.

Quindi una volta tolto il cibo dalla griglia, chiudi il coperchio e se si tratta di un barbecue a carbone apri completamente le prese d’aria inferiori e superiori oppure accendi tutti i bruciatori al massimo se si tratta di un dispositivo a gas.

Amazon Basics - Spazzola a 3 lati per barbecue, 30.5 cm
Amazon Basics - Spazzola a 3 lati per barbecue, 30.5 cm
Durevole e adatto a un utilizzo su griglie in ghisa, acciaio e porcellana; Manico lungo morbido al tatto con fibbia di sospensione
10,99 EUR

In questo modo la griglia si scalderà alla massima temperatura e carbonizzerà eventuali residui di cibo ancora attaccati. Dopo 10 minuti chiudi le prese o spegni i bruciatori, attendi qualche minuto (o finito di mangiare) e con la tua fidata spazzola per barbecue spazzola e raschia gli ultimi residui dalla griglia.

LEGGI ANCHE  Outdoorchef Ascona 570 G, quando la potenza non è mai troppa!

Finite le operazioni di pulizia ecco il passaggio più importante, il condizionamento della griglia in ghisa, l’operazione è la stessa anche per le pentole, padelle e dutch oven:

  • Passa sulla griglia in ghisa un tovagliolo di carta da cucina imbevuto di olio vegetale, vanno bene olii che hanno comunque un alto punto di fumo come quello di girasole, di canola, di oliva o ancor meglio un apposito olio per il trattamento della ghisa.
    L’importante è stendere giusto un sottile velo d’olio su tutta la griglia senza eccedere, nel caso asciuga l’eccesso con un panno.
  • Chiudi il coperchio e lascia raffreddare completamente la griglia e sei pronto per la prossima cottura.
Uulki® Olio e Condizionatore per Ghisa - Per manutenzione di Pentole, Padelle, Griglie, Forni...
Uulki® Olio e Condizionatore per Ghisa - Per manutenzione di Pentole, Padelle, Griglie, Forni...
Uulki Olio e Condizionatore per Ghisa; Per manutenzione di Pentole, Padelle, Griglie, Forni olandesi in ghisa
14,99 EUR

Prevenire la formazione della ruggine con il condizionamento

La ghisa è un materiale poroso, lo scopo del condizionamento consiste nel riempire questi pori con l’olio.

Ooni Karu 16

In questo modo si ottengono 2 benefici, per prima cosa l’acqua non potrà infiltrarsi prevenendo così la formazione di ruggine ed in secondo luogo la superficie man mano che si ripete il condizionamento diventerà sempre più antiaderente.

Tieni presente che è bene effettuare il condizionamento dopo ogni utilizzo della ghisa questo perché il calore della cottura brucerà e consumerà gli strati più superficiali dell’olio, pertanto per garantirne l’integrità occorre ogni volta ripristinare con un nuovo sottile strato di olio.

Ti consiglio inoltre di coprire il barbecue con una copertura per proteggere il dispositivo dall’acqua, soprattutto se lo lasci all’aperto esposto a pioggia e neve. Inoltre ricordati di pulire ed eliminare la cenere residua all’interno del tuo barbecue in quanto assorbe umidità e potrebbe danneggiare le tue griglie.

LEGGI ANCHE  Rub barbecue fatto in casa: la guida completa

Come si rimuove la ruggine dalla griglia in ghisa

A seconda di quanto è grave la situazione ecco il processo passo passo per rimuovere la ruggine dalla griglia in ghisa:

  1. Procurati un contenitore abbastanza grande da poter contenere la griglia. Puoi usare un sottovaso o un robusto sacco della spazzatura.
  2. Riempi con una bottiglia di aceto bianco e una tazza di bicarbonato di sodio, assicurati che la griglia sia completamente sommersa.
  3. Lascia in ammollo tutta la notte, nei casi peggiori dove la ruggine è davvero consistente, lascia in ammollo anche qualche giorno.
  4. Rimuovi la griglia dal contenitore e con della lana di acciaio o una spazzola gratta via la ruggine residua. L’ideale è utilizzare un trapano con spazzole metalliche con cui potrai riportare la griglia allo stato originale. Volendo, se la griglia è davvero messa male, potresti valutare di fare un passaggio con il trapano e le spazzole anche prima di mettere in ammollo.
    Offerta
    S&R Spazzole Metalliche in Acciaio per Trapano per Ruggine Ferro Metallo Legno.
    • Set di 5 Spazzole Metalliche in acciao per Ferro, Metallo e...
    • + 2 Spazzole Rotonde 38, 75 mm
    • + 1 Spazzola a tazza 75 mm + 1 Spazzola a Pennello 25 mm + 1...
    • Applicazione: lavori di saldatura, rimozione ruggine, levigatura...
    • Le spazzole metalliche sono adatte per avvitatori a batteria e...
  5. Sciacqua con acqua pulita la griglia ed asciuga dolcemente e lentamente nel barbecue senza esagerare con la temperatura. Mi raccomando assicurati che non ci sia umidità residua, altrimenti la ruggine si ripresenterà immediatamente!
  6. A questo punto sei pronto per stagiona nuovamente la tua griglia, stabilizza il barbecue a circa 180 – 200 °C e stendi diversi strati di olio vegetale sulla griglia: stendi un velo d’olio attendi 15 minuti quindi ripeti fino a che la griglia non torna nera, liscia e lucida. Potrebbe volerci anche qualche ora.
LEGGI ANCHE  Come cucinare il salmone alla griglia in 4 semplici mosse

Ecco un breve video (in inglese ma molto chiaro) che mostra il procedimenti appena descritto.

Ora sai come pulire la griglia in ghisa e con questo procedimento sarà praticamente eterna, potrai ripetere il procedimento e rigenerarla ogni volta che lo riterrai necessario.

Siamo giunti alla fine dell’ articolo. Noi di Passionebbq.it aspettiamo i tuoi commenti e le tue riflessioni! In più, se l’articolo “Come pulire la griglia in ghisa, come condizionarla e come eliminare la ruggine” ti è piaciuto, ti chiediamo un semplice +1 e una condivisione su Social Network!

Rimani aggiornato. E' gratis!
Ricevi le ricette, le guide e le promozioni esclusive di PassioneBBQ direttamente nella tua Email!
Rispettiamo la tua Privacy! Niente Spam, solo contenuti di valore!

Commenti

commenti

  Article "tagged" as:
  Tutte le categorie: