Forno Olandese: Guida Completa per usare il dutch oven

Forno Olandese: Guida Completa per usare il dutch oven
Dicembre 01 10:00 2023 Print This Article

In questa guida completa, scoprirai tutto ciò che devi sapere sul forno olandese, uno strumento versatile e potente che arricchirà la tua dotazione barbecue e la tua cucina!

Che cos’è il forno olandese

Il forno olandese, noto anche come Dutch oven, altro non è che una pesante pentola in ghisa dotata di coperchio originariamente utilizzata su fuochi da campo o direttamente sulle braci. Se hai visto qualche film western sono certo hai impresso anche tu nella memoria una scena immancabile dedicata ai cowboy ed ai pionieri che attraversavano gli Stati Uniti quando si accampavano… il pentolone di ghisa nero colmo di stufato di fagioli (a proposito hai visto la nostra ricetta dei baked beans?) appeso al treppiede o appoggiato direttamente sulle braci accese.

Questa pentola è ampiamente utilizzata in molte cucine tradizionali, compresa quella olandese, da cui prende il nome. Tuttavia, la sua diffusione negli Stati Uniti, in Sud Africa e in Australia è dovuta all’insediamento dei coloni olandesi e tedeschi nei secoli scorsi. Il “Dutch” che tradotto in inglese significa proprio “olandese” è diventato popolare per la sua versatilità, robustezza e alle sue eccellenti proprietà di cottura.

Dutch Oven

Caratteristiche principali di un forno olandese

  • Materiale resistente: i forni olandesi sono tipicamente realizzati in ghisa, un materiale durevole e resistente in grado di accumulare calore e cederlo in modo costante ed uniforme.
  • Coperchio: la particolare conformazione del coperchio del forno olandese, con bordi rialzati, permette di trattenere il vapore all’interno garantendo le condizioni ottimali di umidità nella cottura lenta. Inoltre, in molti modelli, il coperchio può essere utilizzato come una vera e propria padella.
  • Manici: Robusti e pensati per resistere ad alte temperature consentendo di maneggiare in sicurezza (con l’utilizzo dei guanti) il forno olandese. Alcuni modelli sono dotati di manico in acciaio che consente di appendere la pentola per la più classica delle cotture da campo.
  • Versatilità: il forno olandese ha una vasta gamma di utilizzi, la sua capacità di distribuire in modo uniforme il calore lo rende ideale per la cottura di arrosti, brasati, stufati e zuppe, senza dimenticare la cottura del pane e delle torte.
  • Utilizzo su diverse fonti di calore: il materiale e lo spessore garantiscono la possibilità di utilizzo su diverse fonti di calore come i fornelli a gas, fornelli elettrici, fuochi da campo, direttamente sulla brace e persino l’induzione.
Overmont Casseruola in Ghisa Smaltata - Antiaderente Forno Olandese con Coperchio - Ø26 CM Rotonda...
  • Pentola multifunzionale in ghisa smaltata - casseruola per...
  • Risparmio energetico - La ghisa smaltata offre un'eccellente...
  • Applicabilità - Adatto a cucine a gas, elettriche, in ceramica e...
  • Facile da pulire - Nota: per far durare più a lungo la pentola...
  • Contenuto della fornitura - 1x casseruola Overmont Ø 26 cm con...

Materiali e tipologie di forni olandesi

I forni olandesi possono essere realizzati in diversi materiali e diverse forme anche se come detto il più comune è certamente la ghisa. Esistono però anche in:

  • in ceramica, più leggeri ed esteticamente più belli ma meno efficaci nella gestione del calore),
  • in ghisa smaltata, unisce i vantaggi della ghisa con la praticità della smaltatura che la rende antiaderente e facile da pulire,
  • in alluminio, leggero ma con una pessima gestione del calore e non troppo resistenti alle altissime temperature,
  • in acciao, più leggero della ghisa e con una gestione del calore migliore dei modelli in alluminio è anche resistente alla ruggine.
LEGGI ANCHE  Barbecue da balcone: quando piccolo è meglio!

forno olandese in ghisa

Quali sono i vantaggi di cucinare nel forno olandese?

Detto dell’eccellente gestione del calore, che viene prima accumulato e poi rilasciato gradualmente in maniera uniforme cuocendo gli alimenti in modo omogeneo, preservandone sapori e succulenza, il forno olandese in ghisa, se manutenuto correttamente è praticamente “eterno” oltre alla possibilità di rigenerazione con le opportune procedure di ricondizionamento.

Utilizzabile praticamente su qualsiasi fonte di calore motivo per il quale risulta perfetto per le cotture barbecue (sia barbecue a gas che a carbone) che sul fuoco libero (camino, fuoco da campo, falò).

Peculiarità di questo tipo di pentola è la possibilità di posizionare il carbone o i bricchetti sul coperchio, il calore quindi non arriva solo dal basso e dai lati ma anche dalla parte superiore simulando un vero e proprio forno per l’alimento che cuoce all’interno.

Nonostante la ghisa richieda cure particolari per evitare la comparsa della ruggine, la pulizia risulta comunque semplice, ancora di più nei modelli smaltati.

Di contro, è bene evidenziare come il peso, il costo (superiore a quello di una normale pentola) e le cure per evitare la ruggine sui modelli non smaltati siano gli aspetti negativi di questa fantastica pentola che regala grandissime soddisfazioni ad ogni utilizzo.

Offerta
Overmont Forno Olandese in Ghisa - Pre-Stagionato Casseruola in Ghisa - Dutch Oven con Sollevatore...
3.179 Recensioni
Overmont Forno Olandese in Ghisa - Pre-Stagionato Casseruola in Ghisa - Dutch Oven con Sollevatore...
  • Forno olandese a tutto tondo. Le gambe integrali su pentola e...
  • Ben noto come pentola a vita. Rispetto ai vasi di altri...
  • Risparmio energetico e protezione ambientale. Il calore viene...
  • Intimate Lid Lifter. Considerando il grande peso della ghisa,...
  • COME CURA: A causa delle caratteristiche dei prodotti in ghisa,...

Utilizzo del forno olandese

Cucinare sul fornello o sul grill a gas

Nulla di più semplice, utilizzare il forno olandese su un dispositivo a gas non presenta nessuna difficoltà:

puoi posizionarlo direttamente sul fornello accesso per una cottura con calore prevalentemente dal basso per friggere e rosolare regolando il fuoco alto proprio come sul fornello di casa, mentre a fuoco basso puoi far sobbollire sughi e zuppe;

oppure puoi posizionarlo nella zona a calore indiretto in modo che la pentola riceva il calore da tutti i lati ed all’interno vi sia una distribuzione del calore uniforme, questo setup è particolarmente indicato quando si cuoce il pane in pentola olandese o le torte.

Come si usa il forno olandese sui grill a carbone

Tradizionalmente, essendo una pentola da campo, si utilizzava come fonte di calore il fuoco o la brace di un falò, cosa molto divertente da fare anche oggi ma che richiede un minimo di esperienza e sensibilità. L’ideale è utilizzare le bricchette. ti basterà accenderle con l’aiuto del cesto accenditore e poi posizionate sotto e sopra il forno olandese. Come sappiamo il vantaggio principale delle bricchette è la loro durata che permette di stufare e brasare ad una temperatura costante per lungo tempo.

LEGGI ANCHE  Pizza al barbecue: come fare la pizza sul bbq

Ecco qualche consiglio per utilizzare il forno olandese con le bricchette:

  • per effettuare una cottura veloce, indicativamente 30 -40 minuti, si può tranquillamente utilizzare la carbonella al posto delle bricchette;
  • se le bricchette al di sotto del sotto al forno olandese tendono a spegnersi probabilmente non arriva abbastanza ossigeno, verifica l’areazione ed agisci di conseguenza;
  • Per cuocere a fuoco lento distribuisci i bricchetti dividendoli 2/3 sotto ed 1/3 sul coperchio;
  • Se vuoi utilizzare contemporaneamente 2 pentole puoi semplicemente impilarle una sull’altra

 

Cosa cucinare con forno olandese?

slow cooking nel forno olandese

Il Dutch Oven si presta a molteplici usi:

  • è l’ideale per la cottura dei pezzi di carne in umido come stufati e brasati, vedi il pollo alla cacciatora o le guance di manzo brasate ;
  • per la preparazione di zuppe e sughi, vai alla ricetta del ragù pugliese nel Dutch Oven o alla più classica delle preparazioni, il chili;
  • si presta alla cottura dei lievitati (vai alla ricetta del pane);
  • è perfetto per friggere in quanto mantiene costante la temperatura dell’olio;
  • può essere utilizzato con o senza il coperchio e quest’ultimo può essere un ulteriore padella di cottura.

Cura e manutenzione

Condizionamento: iniziale ed ogni volta che c’è ne bisogno

Gli odierni dutch oven vengono già trattati con un rivestimento protettivo direttamente dal produttore, non è obbligatorio ma è consigliabile comunque effettuare un condizionamento con olio vegetale prima del primo utilizzo, semplicemente scaldando in un forno per almeno un ora affinché si crei una patina che proteggerà il nostro Dutch Oven dall’ossidazione e nel contempo renderà la nostra pentola antiaderente.

Vediamo nel dettaglio quali sono i passaggi per ottenere un buon pre condizionamento della pentola in ghisa:

  1. Preriscaldare il forno o il barbecue a 200 °C.
  2. Lavare il forno olandese con acqua calda.
  3. Asciugare con cura.
  4. Applicare un sottile strato di olio vegetale sulla superficie della pentola (possibilmente che abbia un alto punto di fumo).
  5. Posizionare il dutch oven a testa in giù sulla griglia. Nel caso si faccia il condizionamento nel forno di casa ti consiglio di inserire un foglio di alluminio sotto la pentola per raccogliere eventuali gocce in caduta.
  6. Lasciare in forno per almeno un’ora.
  7. Spegnere il forno e lasciare che la pentola si raffreddi completamente al suo interno.
  8. Il forno olandese è pronto per nuove avventure!

L’operazione è ripetibile ogni qual volta si renda necessario un ri-condizionamento, ovvero quando la ghisa non appare più lucente ma opaca e la superficie non presenta più caratteristiche di anti-aderenza.

Friggere nel dutch oven

Friggere nel dutch oven

Come pulire e conservare correttamente il forno olandese

Se adeguatamente curato è praticamente eterno. Vi sono pentole in ghisa tramandate di generazione in generazione, mantenute e ricondizionate all’occorrenza ed anche in caso di ruggine è possibile riportarle quasi al nuovo tramite la stagionatura.

La normale cura di un forno olandese è molto semplice, per la pulizia ordinaria è sufficiente l’utilizzo di acqua calda e di una spatola in materiale non metallico per rimuovere eventuali residui di cibo. Dopo la fase di pulizia e dopo averla asciugata si consiglia di ungere la pentola con un filo di olio (olio di semi di girasole va benissimo).

LEGGI ANCHE  Spiedini di pollo alla griglia con marinata agli agrumi

Consigli per allungare la vita utile

Di seguito alcuni consigli per mantenere eterna la tua pentola in ghisa:

  • evita l’uso di sapone o detersivo, che intaccherebbero lo strato protettivo e data la porosità del materiale ritroveresti come sapori nella cottura successiva;
  • non lavare mai in lavastoviglie;
  • quando si ripone il dutch oven per lunghi periodi, lascia il coperchio leggermente aperto per consentire la circolazione dell’aria.
  • Valuta l’utilizzo di appositi olii che si prendono cura delle pentole in ghisa

Faq

A cosa serve un forno olandese?

Un forno olandese è una pentola pesante e versatile, principalmente in ghisa, che può essere utilizzata per cuocere, brasare, arrostire, friggere e persino cuocere il pane. Grazie alla sua capacità di trattenere il calore in modo uniforme, è ideale per preparare stufati, zuppe e arrosti teneri e succulenti.

Qual è il miglior forno olandese?

La scelta del miglior forno olandese dipende dalle tue esigenze e dal tuo budget. Tra i marchi più popolari e affidabili ci sono Le Creuset, Lodge, Staub e Dutch Oven. Tieni in considerazione il materiale in cui è realizzato (ghisa, acciaio smaltato o ceramica), le dimensioni, la forma e le funzionalità aggiuntive come la possibilità di utilizzare il coperchio come una padella.

Si può usare un forno olandese sul piano cottura?

Sì, un forno olandese può essere utilizzato sul piano cottura, è adatto per il piano cottura a gas, elettrico o induzione. Assicurati comunque che il tuo modello sia compatibile con il tuo piano cottura (ad esempio, induzione).

Forno olandese in ghisa

Pentola in ghisa rettangolare per il pane ed Extra Large per cene con tanti amici

Ghisa per tutti gli usi!

Se vuoi approfondire le cotture nel forno olandese e le ricette che si possono fare nel Dutch Oven ti segnalo qualche libro anche in formato kindle:

Conclusioni

  • Eccellente accumulatore di calore lo diffonde gradualmente in modo omogeneo
  • Semplice da utilizzare su diverse fonti di calore (carbone, legna, gas, induzione)
  • Con la giusta cura è praticamente eterno
  • Disponibile in molte varianti, dimensioni e forme, anche se il tipico dutch oven è la pentola rotonda in ghisa dai bordi alti con coperchio.

Esplora il mondo dei forni olandesi e affronta nuovi livelli di creatività in cucina!

 

Siamo giunti alla fine dell’ articolo. Noi di Passionebbq.it aspettiamo i tuoi commenti!

In più, se l’articolo “Forno Olandese: Guida Completa per usare il dutch oven” ti è piaciuto, ti chiediamo una semplice ondivisione sui Social Network!

Rimani aggiornato. E' gratis!
Ricevi le ricette, le guide e le promozioni esclusive di PassioneBBQ direttamente nella tua Email!
Rispettiamo la tua Privacy! Niente Spam, solo contenuti di valore!

Commenti

commenti

  Article "tagged" as:
  Tutte le categorie: